Pipe in morta

Home / Pipe in morta

La pipa in morta è realizzata in legno semifossile: il bog oak o quercia di torbiera.

Secoli e secoli di permanenza in un ambiente che non consente né il passaggio di ossigeno né lo sviluppo di batteri trasformano un comune legno di quercia in una essenza pregiata dal colore nero intenso.

Questo processo dura dai 2000 agli 8000 anni poi, dopo l’estrazione viene essiccato in autoclave per diversi mesi.

Il mio lavoro inizia qui, dal cubotto di bog oak. Di strada ne ha già fatta tanta ed ora sta per fare il mutamento più importante: diventare una pipa.

Come per la pipa in radica eseguo un paziente lavoro manuale per modellarne le forme. Mi avvalgo del tornio solo per fare il fornello. Per il bocchino utilizzo sia l’ebanite cumberland che il metacrilato. Li realizzo io a partire dalla barra piena poiché così posso armonizzarlo al meglio.

Le mie pipe in morta sono tutte freehand e ne creo poche all’anno.

Se non ti è mai capitato di fumare una pipa in morta ti consiglio di provarla. Come nella radica di erica la fumata è neutra e consente di assaporare il tabacco fino all’ultima nota.

Qui di seguito troverai la pipe disponibile, clicca sul nome per aprire la pagina descrittiva.

Poiché, come ho detto prima, non ne realizzo molte all’anno voglio mostrartene qualcuna che ho realizzato in passato… se ti piace qualche modello è possibile replicarlo!